venerdì 12 luglio 2013




"Edipo Re, Sofocle, regia D. Salvo. 1.700.000 euro di incasso. Il più grande successo dell'INDA a Siracusa in 100 anni di storia. Grazie di essere venuti! "

(Daniele Pecci
da Facebook)

Edipo Re - Scena finale


martedì 9 luglio 2013

Daniele Pecci: "Il teatro è il mio mondo"

Da "Chair Magazine"
(Clara Artale)

8 luglio 2013

Il suggestivo Teatro Greco di Siracusa è stato scenario della sublime tragedia di Sofocle “Edipo re”. Il grandioso monumento ha accolto tra le sue venerande pietre, sacre oserei dire, una magnifica rappresentazione. Il ruolo del protagonista è stato magnificamente interpretato da Daniele Pecci. Per il celebre attore romano il teatro è il primo amore; inizia così la sua carriera con un’esperienza decennale. Successivamente si dedica al piccolo e al grande schermo, non accantonando però mai il teatro. Recita in fiction come “Orgoglio” e “Sposami”, e in pellicole come “Fortapàsc” di Marco Risi e “Mine vaganti” di Ferzan Ozpetek.
Ha prestato voce, gestualità, coraggio e anima al colossale personaggio tragico. Daniele ha dichiarato di essere felice di aver interpretato Edipo, a Siracusa, in una realtà tanto importante. La sua recitazione dimostra la verità dei fatti: è un attore straordinario, appassionato, capace di incantare migliaia di spettatori e coinvolgerli emotivamente, fino alle lacrime.

Leggi qui l'intero articolo:

http://chairmag.it/2013/07/daniele-pecci-il-teatro-e-il-mio-mondo/

 

mercoledì 3 luglio 2013

Miracolo a Siracusa la forza del mito: in centomila al teatro antico

La Repubblica - Palermo
02 luglio 2013

La conclusione del 49° ciclo delle Rappresentazioni classiche al Teatro greco di Siracusa conferma, se ancora ce ne fosse bisogno, che le domande sull' uomoe sui conflitti umani, che il pensiero occidentale ha consegnato al mondo, mantengono un fascino eterno ed una suggestione permanente. Ascoltarne l' eco, assistere alla loro messa in scena ogni anno, piuttosto che rimandare all' esperienza di una mera "ripetizione", significa coglierne e viverne direttamente la dimensione irriproducibile ed inimitabile - non esiste luogo che possa tradurre il senso di tali domande, fuori dal suggestivo scenario di un teatro greco del V secolo a. c. E stando ai dati forniti dalla Fondazione INDA, anche in questa edizione si conferma la crescita esponenziale del pubblico e degli spettatori, consolidando positivamente una tendenza che si era venuta esprimendo già nelle edizioni degli ultimi anni. Con una presenza sui gradoni dell' antico teatro di circa 114 mila spettatori ed un incasso di oltre tre milioni e centomila euro, questo ciclo appena concluso può contrastare quella doxa che sostiene che «con la cultura non si mangia»

Leggi intero articolo:

http://ricerca.repubblica.it/repubblica/archivio/repubblica/2013/07/02/miracolo-siracusa-la-forza-del-mito-in.html?ref=search

http://ricerca.repubblica.it/repubblica/archivio/repubblica/2013/07/02/siracusa-la-rinascita-della-tragedia.html?ref=search